CUCINE BINOVA VOGUE

Vogue Metal
Kitchen’s architecture.
Con il progetto vogue, Binova propone elementi architettonici che ridefiniscono lo spazio.
Più aperto, più leggero, più funzionale. I frontali delle isole sono realizzati in laccato effetto metallo finitura Titanio, mentre le colonne, capaci di contenere sia elementi funzionali come forni e frigoriferi sia ripiani a giorno per il living, sono in legno impiallacciato Noce Canaletto.

Vogue laccato lucido.

Il canone del segno verticale scandisce un ritmo costante sui frontali. Il piano scorrevole unito ai contenitori in legno creano nuove dinamiche di vita. La tecnologia nasconde la tecnologia che perde ogni valenza puramente scenica, creando una relazione sempre più forte con le zona attigue alla cucina. Le composizioni modulari, accostate alle pareti o ad isola, si collocano con grazia e semplicità, restituendo la scena alla persona che la vive da protagonista. Lo spazio mantiene una purezza formale e una leggerezza intangibile dove muoversi abilmente tra gusto, sapore e sensi.

VOGUE

Occorre essere pronti a rinegoziare le certezze davanti alle sollecitazioni della creatività: così l’acciaio Vintage è portato al suo estremo e la canonicità di una cadenza viene scomposta e ristrutturata. In alto la continuità metrica dei pensili, in primo piano la superficie di lavoro attrezzata in maniera lineare; davanti allo sguardo, lungo tutto il piano, il sistema di moduli retropiano Life, che richiama alla concretezza della cucina in quanto laboratorio di sapori e nutrimenti, autentico luogo di creazione in cui tutto ha il suo posto ed è al contempo sempre a portata di mano.
Come padroni delle luci e del-le ombre, si ridisegna l’ambiente a proprio piacere. Un muro si trasforma in contenitore di liquida trasparenza e di elegante bellezza rivestito internamente in Noce Canaletto e custodito dalle vetrine serigrafate a nido d’ape, sostenute dal telaio Reflex. Le librerie Pivot scorrono lungo un asse verticale che fa sembrare i piani semplicemente sospesi. E’ come l’abilità dell’illusionista che crea qualcosa di assolutamente reale, un’armonia che si crederebbe impossibile, mostrando da un punto di vista nuovo ciò che è evidente in altre forme.
Ancora una volta il design si inserisce nel progetto architettonico, sostituendosi all’idea che living e cucina siano spazi separati e celebrando l’imponente leggerezza di pareti che diventano spazio. Le librerie Pivot, con le loro luci orientabili, aprono la via a un ambiente totalmente specifico che riferisce continuamente le molte sfaccettature di una forte personalità. Le ante in laccato opaco Rosso Tosca e quelle in doghe irregolari di rovere Vesuvio, trattato con oli naturali che esaltano il chiaroscuro delle venature, trovano armonia nell’effetto vissuto del piano di lavoro in acciaio Vintage, autentica anima di Vogue, che scende fino al profilo delle ante, rivelandosi precisamente anche nella visione frontale.